La “Lampada dell’Unità è un’iniziativa sorta per espresso desiderio del nostro Padre Fondatore Mons. Giulio Maria Penitenti, il quale suggeriva a tutte le anime sensibili all’ecumenismo spirituale di “tenere acceso fino alla consumazione il cero in casa tutti i GIOVEDI in ricordo dell’istituzione dell’Eucaristia che è il sacramento e il vincolo dell’ Unione”, offrendo a Dio le proprie preghiere e sofferenze per contribuire efficacemente alla realizzazione dell’ideale dell’Unità dei Cristiani.

La Giornata della Lampada dell’Unità, si celebra ogni anno a Taddeide nella Domenica di Pentecoste.

 

 

La nostra Famiglia Religiosa accende ogni giovedì la lampada ricordando la sua consacrazione per l'Unità dei Cristiani.  Vi proponiamo due preghiere da fare all'inizio e alla fine della giornata, se è possibile in famiglia, simbolo dell'Unità.

 

All'inizio della giornata, quando si accende la lampada, la Supplica Ecumenica:

 

Padre Santo, è giunta l'ora:

glorifica il Figlio Tuo, Gesù Cristo nostro Signore,
affinchè Egli glorifichi Te
e tutto il mondo sappia che Egli è stato inviato da Te
con ogni potere sugli uomini,
perchè essi credano in Te, unico vero Dio,
e tutti siano una cosa sola.

Come Tu e Lui siete una cosa sola;
Tu in Lui e Lui in loro perché,
consacrati alla verità e perfetti nell'unità,
siano santificati nel tuo amore,
ed abbiano la vita eterna. Amen.

 

Alla fine della giornata, quando si spegne la lampada, la supplica a Maria, Madre dell'Unità, composta dal nostro stesso Fondatore:

 

Vergine Madre, della famiglia umana, redenta da un solo sacrificio,

raccoglie e ricomponi nel grembo del tuo amore universale

le mistiche membra sparse dell'Unigenito tuo Figlio.

Il tuo pianto soprale sue piaghe tu lo versi ancora oggi,

guardando nel corpo piagato dell'umanità,

la cancrena cel peccato che divide ii tuoi filgi.

Pur se dimentichiamo la tua pietà materna, non vien meno il tuo vigile amore,

non rinunci ad implorare per noi.

A chi ancora non sa, svela il tesoro del tuo Cuore;

a chi ti misconosce sorridi con quella misericordia che convince;

a chi ti ha rinnegato, perdona e  ripeti l'invito a ritornare. 

Con il tuo fascino immacolato, o Madre dell'Unità, raduna i dispersi,richiama i viandanti. 

Vera Madre di tutti, 

convergi i passi incerti sulla via che conduce all' unico Ovile,

perchè si faccia di tutti il solo Gregge dell' unico Pastore Gesù Cristo. Amen.